La perizia medico legale – perché è cosi importante

Ago 5, 2020 | Perizie medico-legali | 0 commenti

La perizia medico legale – perché è cosi importante

In caso di incidente stradale, infortunio sul lavoro, malasanità o altri casi di danno fisico, si sente spesso parlare di perizia medico-legale, ma di cosa si tratta, quando è necessario richiederla e perché è cosi importante?

Chi è il medico legale

Il medico legale è specializzato in medicina legale, il suo compito è cercare e trovare la correlazione tra una patologia e un evento che ha prodotto dei danni alla salute della persona.

Degli esempi potranno meglio chiarire, il nostro ordinamento stabilisce che chi cagiona ad altri un danno ingiusto è tenuto a risarcirlo.

Tra i danni che possono essere cagionati vi sono i danni alla salute, ma questi non possono essere determinati da un avvocato o da un giudice che hanno una formazione che non consente ciò,

d’altronde la loro conoscenza esula anche dalla capacità di stabilire il nesso causale tra un fatto e una patologia.

Di conseguenza, quando è necessario provare un danno alla salute e la correlazione da un comportamento, omissivo o commissivo, è necessario rivolgersi a un medico legale.

Il risultato dell’intervento del medico legale è una perizia medico-legale.

Cosa fa un medico legale e quando è necessaria una perizia

In tutti i casi dove si è vittima di danno fisico, che sia a causa di incidente stradale, di malasanità, di infortunio sul lavoro o altro, è necessario avvalersi della collaborazione di un medico legale,

infatti solo una persona laureata in medicina è in grado di quantificare i danni alla salute e verificare se effettivamente gli stessi potevano essere evitati e se sono correlati ad un’omissione o un’azione del medico nel caso di malasanità.

Nello svolgimento della sua attività il medico legale si avvale anche dell’uso di esami diagnostici, come RX, TAC e altri esami che possono rilevare danni permanenti o temporanei alla salute.

Questo vuol dire che al medico deve essere data l’effettiva possibilità di esaminare “l’oggetto” dell’indagine e quindi la persona che ha subito danni e nel caso di morte,

con conseguente richiesta di risarcimento da parte degli eredi, il medico deve poter esaminare la salma e/o le cartelle cliniche.

Ecco perché in questi casi durante l’autopsia è data facoltà ai parenti di nominare un medico legale di parte che possa assistere agli esami. In molti casi gli stessi sono infatti irripetibili.

Chi nomina il medico legale

Il medico legale può essere nominato da una parte o dal giudice, in realtà più di frequente è colui che chiede un ristoro,

anche nell’ambito del risarcimento danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore, a nominare un medico per la perizia medico-legale.

Ciò anche in virtù del principio giuridico che afferma che colui che sostiene un fatto ha l’onere della prova.

L’esito dell’esame del medico legale prende il nome di perizia di parte se commissionata da chi si ritiene leso e perizia d’ufficio se richiesta dal giudice.

Il medico legale può intervenire sia nell’ambito stragiudiziale, sia del processo civile, risarcimento danni, sia nell’ambito del processo penale, ad esempio nel caso in cui occorre stabilire se la morte di un determinato soggetto è conseguenza di un fatto che nell’ordinamento costituisce reato.

In questi casi la perizia può essere più complicata, soprattutto quando la catena degli eventi è piuttosto lunga.

Ad esempio, in caso di lite con percosse può capitare che una determinata persona sia accompagnata in ospedale con ferite gravi. Il reato che si ipotizza è quello di lesioni dolose.

In seguito interviene la morte, in questo caso si può parlare di omicidio doloso, ma occorre capire se la morte è diretta conseguenza del fatto, oppure se vi è qualcosa che interrompe la catena degli eventi.

Ad esempio, in caso di malasanità, se la paziente muore a causa di un’infezione contratta in ospedale, cosa che può essere appurata dal medico legale in seguito all’esame della salma, non c’è il reato di omicidio doloso, ma lesioni dolose.

Fatta salva la possibilità di far valere una responsabilità medica.

Richiedi consulenza ad un medico legale

Ti potrebbe interessare anche:

Come trovare l’ avvocato migliore per il mio caso